Percorso

 

 

Con l'adozione del regolamento REACH (Registration, Evaluation, Authorization and Restriction of Chemicals CE1907/2006) l'Unione Europea ha ammodernato la legislazione in materia di sostanze chimiche per migliorare la protezione della salute umana e dell'ambiente. Il REACH si fonda sul principio di precauzione come strumento di decisione e di gestione dei rischi. Il REACH è stato integrato dal regolamento n. 1272/2008 (CLP), che introduce nell'Unione Europea il sistema di classificazione ed etichettatura armonizzato (GSH) sviluppato in sede ONU.

(Fai il Quiz e verifica le tue conoscenze sul CLP)

Il Regolamento REACH prevede due modalità per mantenere al minimo il numero di sperimentazioni necessarie sugli animali.
  • Condivisione dei dati: REACH incoraggia la massima condivisione possibile delle informazioni derivanti dalle sperimentazioni per stabilire le proprietà pericolose delle sostanze chimiche. La condivisione dei risultati dei test su animali vertebrati è obbligatoria. Tali studi non devono essere ripetuti.
  • Metodi e approcci alternativi: REACH offre alternative che possono sostituire alcuni nuovi test su animali vertebrati. Ad esempio confrontando una sostanza con un'altra simile i cui dati di sperimentazione sono già disponibili (read-across).
  • Laddove le sperimentazioni sugli animali risultino essere indispensabili, REACH prevede che siano ridotti al minimo dolore, angoscia e sofferenza causati agli animali.
  • Inoltre REACH applica il concetto delle "tre R"(Replacement, Reduction, refinement: rimpiazzare, ridurre e raffinare l'uso di animali. Si tratta di un insieme di principi etici di guida del Regolamento REACH che contribuiscono a ridurre al minimo i danni causati agli animali utilizzati nella scienza.

Se vuoi approfondire l'argomento
 
(ECHA guida pratica 10: come evitare sperimentazioni inutili sugli animali)
 
(ECHA guida Pratica 6: presentazione di read across e categorie)
 
Il QSAR Toolbox è uno strumento software volto a colmare le lacune relative ai dati sulla (eco)tossicità indispensabili per la valutazione dei pericoli delle sostanze chimiche e per compiere il raggruppamento delle sostanze chimiche in categorie. Il QSAR Toolbox rappresenta pertanto un metodo alternativo alla sperimentazione sugli animali. tale metodo parte dal presupposto che l'attività biologica delle sostanze chimiche (es. tossicità)è governata dalla struttura delle molecole.
 
(metti in pratica il tuo inglese con la lettura del testo : Role of animal testing in ensuring the safe of chemical substances)
Presentazione Formato PDF Formato OpenOffice
Ecotossicologia Logo PDF Logo OpenOffice
Pittogrammi Logo PDF Logo OpenOffice
Rischi e Pericoli Logo PDF Logo OpenOffice
Tossicocinetica Logo PDF Logo OpenOffice
Cambia anche Tu!
Logo PDF Logo OpenOffice
Interferenti Endocrini Logo PDF Logo OpenOffice
Rischio Biologico Logo OpenOffice


Se non sei in possesso di OpenOffice vai qui al sito dal quale potrai scaricare per poi successivamente installare il prodotto il quale è libero e gratuito 

 

Letture Formato PDF
Chemical labels are changing.
How will this affect you
Logo PDF
REACH - Minimisation of Animal Testing Logo PDF

http://echa.europa.eu/web/guest Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche con sede a Helsinki. Fra le autorità di regolamentazione l'ECHA rappresenta la forza motrice per l'attuazione dell'innovativa legislazione dell'UE sulle sostanze chimiche allo scopo di tutelare la salute umana e l'ambiente e di promuovere l'innovazione e la competitività. L'ECHA assiste le società affinché si conformino alla legislazione, promuove l'uso sicuro delle sostanze chimiche, fornisce informazioni sulle sostanze chimiche e si occupa delle sostanze preoccupanti.

http://www.reach.gov.it (Portale Reach del Governo italiano)

http://www.arpat.toscana.it/ (Agenzia Regionale della Protezione Ambiente della Toscana)

http://www.cas.org/  Numero di registro attribuito dal Chemical Abstract Service -- CAS -- che assegna un numero identificativo unico ad ogni sostanza nella natura

*Prof Paolo Bavazzano, Docente a riposo, Università degli studi di Firenze, ex Direttore del laboratorio di Sanità Pubblica di Firenze, ASL10