Visite dal 2010 ad oggi

256724
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Mese precedente
Totali
365
470
1209
252941
8776
21744
256724

IP: 54.80.228.137
2017-08-22 15:01

ScuoleToscane

Circolari

Amministrazione Trasparente

Alternanza Scuola Lavoro

Parlamento Regionale Studenti

Attività Scolastica

Codice Comportamento

Mobilità Internazionale

Aggiornamento

Percorso

Un nuovo trattato per l'Europa
a scriverlo sono gli studenti 
In occasione del 60° anniversario dei Trattati dell’Unione Europea, nell’ambito delle celebrazioni “The State of The Union”( Firenze 4-6 maggio 2017),  
gli Archivi Storici dell’Unione Europea (Istituto Universitario Europeo di Firenze) e FI Città Metropolitana, con patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
hanno bandito un concorso rivolto agli studenti delle Scuole Superiori di 2° grado (classi terze, quarte e quinte) sul tema: “Un nuovo Trattato per l’Europa”.

PRIMO PREMIO

LA CLASSE VD OPERATORE SERVIZI SOCIALI ELSA MORANTE

HA VINTO IL CONCORSO
"UN NUOVO TRATTATO PER L'EUROPA"
CON IL PUNTEGGIO MASSIMO  DI 20/20

 

Firenze, Villa Salviati, 4 maggio 2017
La classe VD insieme alla Dirigente Scolastica Prof.ssa Annamaria Gabellini, ai docenti Claudia Vitale (Inglese) e Mauro Piras (Storia e Filosofia) durante la cerimonia di premiazione presieduta dal Presidente del Senato Pietro Grasso.

_____________________________

Le iniziative rivolte alla Scuola rivestono sempre un’importanza particolare. I ragazzi di oggi conoscono spesso meglio degli adulti l’importanza di crescere e muoversi in un contesto europeo. Penso che il miglior modo di celebrare l’Europa sia attraverso il racconto degli studenti. Se i nostri ragazzi non hanno mai conosciuto l’orrore della guerra è certamente grazie alla nascita del progetto europeo iniziato il 25 marzo del ’57 con la firma dei Trattati di Roma: la loro visione sul futuro dell’Europa è una parte essenziale di quel progetto.
ll 2017 è l'Anno dell'Europa nelle scuole. Il Concorso al quale ha partecipato la Classe VD richiedeva la redazione di una proposta di Trattato per l’Unione Europea sui temi dell’istruzione e della formazione. Gli studenti hanno posto particolare attenzione al significato della cittadinanza europea, ai nuovi modelli di integrazione e alle trasformazioni della Scuola e dell’Università partendo dalle loro esperienze dirette. Hanno così portato un contributo personale a questa storia collettiva, con quella proiezione al futuro che rappresenta l'essenza stessa del progetto europeo.
 L'Europa di ieri  è nata condividendo le materie prime di ieri, il carbone e l'acciaio. L'Europa di oggi deve puntare sulle materie prime del nostro tempo: conoscenza e istruzione. Un investimento necessario per rigenerare questa Unione tra popoli, non tra Stati, facendo maturare consapevolezze e rafforzando un'identità unica, fatta di valori distintivi.
Un particolare ringraziamento agli insegnanti ma soprattutto agli studenti, i veri protagonisti di questo successo.
La Dirigente Scolastica
Prof.ssa Annamaria Gabellini
______________________________
La classe VD ha partecipato a due incontri di formazione con i ricercatori dell’Istituto Universitario Europeo, nel corso dei quali ha formulato le sue proposte di riforma dei sistemi scolastici europei.
Ha poi rielaborato queste idee nel lavoro in aula e ha prodotto il seguente documento, sotto la supervisione dei docenti prof.ssa Claudia Vitale e del prof. Mauro Piras, che hanno  promosso e guidato il progetto dal titolo 

Un nuovo trattato per l’Europa: Per una scuola dell’inclusione 

 Leggi il progetto
 

Cerca

Pof Ptof

Regolamenti

Calendario Attivita

Progetti

PON

Bisogni Educ. Speciali

Sicurezza

Modulistica

Ambiente & Salute

Read & CLP

Area Privatisti

Area Riservata

E altro ancora....